Wiki Loves Monuments

WLM Logo

 

Per tutto il mese di settembre e sull’intero territorio regionale è fitto il calendario di gite e passeggiate fotografiche collegate al più grande photo-contest del mondo – 794 i monumenti e siti d’arte locali fotografabili per la VI edizione di Wiki Loves Monuments - Nell’ambito del concorso, anche un contest nel contest che mette al centro dell’obiettivo il Polo Museale dell’Emilia Romagna, grazie alla collaborazione con APT e Mibact regionale

Tre passeggiate a Bologna, Ravenna e Ferrara per il “contest nel contest”

L’Emilia Romagna mette in calendario anche tre passeggiate fotografiche dedicate a “nuovi” patrimoni da scoprire gestiti dal Polo Museale regionale. Si comincia domenica 3 a Bologna (ore 10) con il tour fotografico nella dimora seicentesca della famiglia Pepoli e della sede distaccata della Pinacoteca Nazionale. Seconda tappa, ma doppio appuntamento, sabato 9 a Ravenna (ore 10 e ore 20) alla scoperta del cosiddetto Palazzo di Teodorico e dei suoi mosaici pavimentali. Terzo ed ultima occasione domenica 17 a Ferrara (ore 15) con una passeggiata fotografica attraverso il Giardino di Mezzogiorno, straordinario esempio di giardino formale storico, e Palazzo Costabili, incluso l’accesso a corti, loggiati e ambienti ordinariamente non visitabili. La partecipazione è gratuita.

A stabilire i vincitori del concorso nazionale sarà la giuria di qualità istituita da Wikipedia Italia, che coordina i premi nazionali e speciali. Ai primi tre classificati del contest regionale, invece, altrettanti premi offerti da MIBACT e APT Servizi.

Per informazioni ed iscrizioni http://wikilovesmonuments.wikimedia.it/wikigite-2017-iscrizioni/.

Bologna, Pinacoteca Nazionale

via Belle Arti, 56
info: 051 4209411 fax 051 251368
www.pinacotecabologna.beniculturali.it

 

Domenica 3 settembre

dalle 10,00 alle 13,00

Palazzo Pepoli Campogrande

Wiki Loves Monuments

 Per Wiki loves monuments 03 09

Palazzo Pepoli Campogrande è uno dei musei selezionati per le passeggiate fotografiche organizzate in regione a settembre in occasione del concorso fotografico più grande del mondo.
Un’opportunità per scoprire con “occhi” nuovi il palazzo, le sue decorazioni e i dipinti della collezione Zambeccari.

Per partecipare al concorso è necessario iscriversi a

Ingresso gratuito

Martedì 5 settembre

ore 17,30

Pinacoteca Nazionale di Bologna

97 018727

Nesso e Dejanira di Guido Reni

dal Louvre di Parigi alla Pinacoteca di Bologna

dal 6 settembre 2017 al 7 gennaio 2018

a cura di Mario Scalini e Elena Rossoni

inaugurazione

Il dipinto di Guido Reni Nesso e Dejanira, del Museo del Louve di Parigi, verrà esposto nella sala dedicata a Guido Reni della Pinacoteca Nazionale di Bologna da settembre sino a tutte le festività natalizie. Si tratta di una delle quattro tele dedicate alla Storia di Ercole realizzate dall’artista per il duca Ferdinando Gonzaga tra il 1617 e 1620.

La tela è stata prestata alla Pinacoteca dal Museo del Louvre di Parigi, come scambio internazionale per il prestito della Strage degli innocenti inviata al Museo Condé di Chantilly, per la mostra Poussin, Le Massacre des Innocents curata, tra gli altri, da Pierre Rosemberg.

Il prestito sarà l’occasione per confrontare le importanti opere della Pinacoteca, in gran parte di soggetto religioso, con un dipinto di tema profano, dove il “Divino Guido” oltre che “pittore di paradiso” si propone come interprete d’eccezione di “favole” dell’antichità.

Nell’occasione verrà presentato anche il secondo numero della collana Relazioni della Pinacoteca Nazionale di Bologna

Mercoledì 6 settembre

ore 17,30

Palazzo Pepoli Campogrande

Musiche nella pittura, pitture nella musica

Per concerti conservatorio 6 e 13 09

concerto a cura del Conservatorio G. B. Martini di Bologna

Una straordinaria occasione per visitare lo splendido Palazzo Pepoli Campogrande prima e durante l’esecuzione del concerto organizzato, nel salone d’onore, dal Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna. Musiche nella pittura, pitture nella musica, presenta un programma che trae spunto da alcuni spartiti raffigurati in alcuni quadri, come quelli, famosissimi, dipinti da Caravaggio in due diverse versioni (oggi conservate a New York e a San Pietroburgo) conosciuti come Suonatore di liuto. Questi due madrigali sono stati identificati tra quelli pubblicati nel Primo libro di madrigali a quattro voci dell’Arcadelt. Nel programma si inseriscono inoltre alcuni brani in cui la “pittura” si potrebbe immaginare a partire dalle musiche, come, ad esempio, nel The Fairy Queen (1692) di Purcell, dal Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, o l’Alpine Suite (1955) di Britten.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna

Giovedì 7 e venerdì 8 settembre

19,30-22.30,

Pinacoteca Nazionale di Bologna e Palazzo Pepoli Campogrande

Per danza urbana 07 09 Marco Caselli Nirmal W102 1711 2

Apertura straordinaria serale di entrambe le sedi, con le seguenti iniziative

Giovedì 7 settembre, ore 21,00, Pinacoteca Nazionale di Bologna

Per la rassegna “Danza Urbana Festival Internazionale di danza nei paesaggi urbani”, XXI edizione Twister

di Salvo Lombardo

Il lavoro trae spunto dall’omonimo gioco di società che in modo del tutto trans-generazionale e trans-culturale ha determinato un pretesto di rivisitazione del concetto stesso di fisicità e di prossemica, a partire dal gioco. Lo spettacolo indaga la fisicità e, per estensione, il corpo come territorio di relazione. Utilizza il linguaggio coreografico come collante di un'esperienza di socialità che dia luogo alla formazione di una comunità provvisoria dove i corpi sono un prolungamento delle relazioni umane.

(Fotografia © Marco Caselli Nirmal)

Biglietto di ingresso per lo spettacolo Euro 6,00

8 settembre, ore 18,30 e ore 19,30, Pinacoteca Nazionale di Bologna

Per danza urbana To be 08 09

Per la rassegna “Danza Urbana Festival Internazionale di danza nei paesaggi urbani”, XXI edizione To be …

di Shafar Dar Zaid

Il lavoro pone l’attenzione su di un conflitto sociale: da un lato l'individuo schiacciato dalla società, in cui le tradizioni sono imposte senza uno spazio di libertà di pensiero e di critica, e d’altro lato colui che liberamente respinge le tradizioni a patto di isolarsi dalla società. Lo spettacolo non cerca una soluzione ma indaga i due estremi, per cercare di trovare un punto di equilibrio all’interno della nostra società.

ingresso allo spettacolo gratuito, sino ad esaurimento posti

venerdì 8 settembre, ore 21,00, Pinacoteca Nazionale di Bologna

Per danza urbana Twister 08 09 Marco Caselli Nirmal W102 1889

Per la rassegna “Danza Urbana Festival Internazionale di danza nei paesaggi urbani”, XXI edizione Twister

di Salvo Lombardo

Il lavoro trae spunto dall’omonimo gioco di società che in modo del tutto trans-generazionale e trans-culturale ha determinato un pretesto di rivisitazione del concetto stesso di fisicità e di prossemica, a partire dal gioco. Lo spettacolo indaga la fisicità e, per estensione, il corpo come territorio di relazione. Utilizza il linguaggio coreografico come collante di un'esperienza di socialità che dia luogo alla formazione di una comunità provvisoria dove i corpi sono un prolungamento delle relazioni umane.

(Fotografia © Marco Caselli Nirmal)

Biglietto di ingresso per lo spettacolo Euro 6,00

Chi accederà agli spettacoli di “Danza Urbana” potrà visitare nella stessa giornata la Pinacoteca di Bologna con ingresso ridotto di Euro 3,00.

Mercoledì 13 settembre

ore 17,30

Palazzo Pepoli Campogrande

Ritratti musicali

concerto a cura del Conservatorio G. B. Martini di Bologna

Secondo concerto di settembre organizzato dal Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna nella splendida cornice di palazzo Pepoli Campogrande.

Il concerto è ispirato ad alcuni compositori, i cui ritratti sono esposti presso il Conservatorio di Bologna, come Louis Couperin, J. S. Bach, G. Ph. Telemann. I brani, riferibili al Seicento e Settecento, riflettono in gran parte la cultura musicale del medesimo periodo in cui venne realizzato il palazzo ed eseguite le preziose decorazioni ad affresco.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna

Giovedì 14 settembre

19,30-22.30

Pinacoteca Nazionale di Bologna e Palazzo Pepoli Campogrande

Apertura straordinaria serale di entrambe le sedi, con le seguenti iniziative:

Giovedì 14 settembre

21,00

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Nesso e Dejanira di Guido Reni

dal Louvre di Parigi alla Pinacoteca di Bologna

visita guidata a cura di Elena Rossoni

Il dipinto di Guido Reni Nesso e Dejanira, una delle quattro tele dedicate alla Storia di Ercole realizzate dall’artista per il duca di Mantova Ferdinando Gonzaga tra il 1617 e 1620, è esposto eccezionalmente nella sala dedicata a Guido Reni della Pinacoteca Nazionale di Bologna sino a tutte le festività natalizie.

Il prestito del dipinto del Museo del Louvre di Parigi sarà l’occasione per confrontare le importanti opere della Pinacoteca, in gran parte di soggetto religioso, con un dipinto di tema profano, dove il “Divino Guido” oltre che “pittore di paradiso” si propone come interprete d’eccezione di “favole” dell’antichità.

Domenica 17 settembre

ore 17,00

Pinacoteca Nazionale di Bologna

L’arte cristiana e l’Eucarestia: la visibilità del Mistero

Per domenica 17 09

Conferenza a cura di Mons. Timoty Verdon

In collaborazione con la Curia Arcivescovile di Bologna, in occasione delle celebrazione in Bologna del X Congresso Eucaristico Diocesano.

In occasione del X Congresso Eucaristico Diocesano la Curia Arcivescovile di Bologna ha creato, in collaborazione con la Pinacoteca di Bologna, un percorso dedicato al “Corpo di Cristo”, che sarà possibile fruire, sino all'8 ottobre, con l'ausilio di un pieghevole esplicativo. Nell'ambito di questa iniziativa si colloca l'importante incontro con Mons. Timoty Verdon, direttore dell’ufficio Diocesano di Arte Sacra e dei Beni Culturali e del Museo dell’Opera del Duomo di Firenze.

Ingresso alla conferenza con biglietto ridotto della Pinacoteca (3,00 euro), sino ad esaurimento posti.

Mercoledì 20 settembre

ore 18,00

Palazzo Pepoli Campogrande

Scatto Libero Dino Gavina 10

gavina10

inaugurazione della mostra a cura di Elena Brigi e Daniele Vincenzi, realizzata in occasione della Design Week

Dino Gavina, tra i più significativi imprenditori italiani del design del Novecento, ha esplorato senza sosta la modernità, tracciando percorsi innovativi sostenuti dal rapporto con le arti visive, la poesia, il libero pensiero. Questa esposizione è articolata seguendo dieci punti tematici rappresentativi del suo percorso imprenditoriale e creativo, per esprimere anche un indiretto riferimento al decennale della sua scomparsa.

Dieci pezzi, dieci autori, dieci racconti, espressi anche grazie ai materiali grafici dell’epoca, ed allestiti in modo da rendere ancora più evidenti i criteri costruttivi, la natura dei materiali, le soluzioni progettuali di dettaglio.

La mostra sarà aperta dal 21 settembre al 1 ottobre

nei medesimi orari della sede di Palazzo Pepoli Campogrande (martedì-domenica 8,30-19,30)

Per maggiori informazioni sulla mostra

www.bolognadesignweek.com/evento/scatto-libero-dino-gavina-dieci/

Nell'ambito dell'inaugurazione della mostra Scatto Libero Dino Gavina 10

Mercoledì 20 settembre

ore 18,30

Palazzo Pepoli Campogrande

Almanacco di un viandante. Franz Schubert, John Cage, Luigi Nono

a seguire set suoni a cura di Camere Sonore

In occasione della serata inaugurale della mostra “Scatto libero. Dino Gavina 10”, si svolgerà un programma/evento di interpretazione sonora degli spazi che accolgono l’esposizione e il museo.

Tale progetto è realizzato grazie alla fattiva collaborazione del Conservatorio di Musica “G.B. Martini”, nelle persone del direttore, maestro Vincenzo De Felice, del maestro Alberto Caprioli e con la partecipazione di “Ensemble Nuove Musiche”, formato da qualificati allievi del Conservatorio.
Almanacco di un viandante, da un’idea di Alberto Caprioli, è un’esecuzione itinerante attraverso le stanze del museo con musiche da Schubert, Cage e Nono, ed è appositamente concepita per questa occasione, accompagnata da proiezioni video di breve durata, ripetibili, specificamente indirizzate al tema espresso musicalmente.

Il programma prosegue con una ambientazione di suoni a cura di Camere Sonore: un set di brani principalmente elettronici, che con una diversa visuale daranno una ulteriore lettura degli spazi dell’esposizione.

La mostra sarà aperta dal 21 settembre al 1 ottobre 2017

nei medesimi orari della sede di Palazzo Pepoli Campogrande (martedì-domenica 8,30-19,30)

23- 24 settembre 2017

Giornate Europee del Patrimonio, dedicate al tema Natura e Cultura

GEP

Le Giornate Europee del Patrimonio (GEP) sono una manifestazione promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.

Sabato 23, ore 19,30 – 22,30, apertura serale straordinaria delle due sedi della Pinacoteca Nazionale di Bologna e di Palazzo pepoli Campogrande in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio

con le seguenti eventi:

Sabato 23 settembre

ore 21,00

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Incidere la natura

Giovanni Francesco Grimaldi e il paesaggio ideale

Per Grimaldi 23 09

Visita alla mostra, a cura di Tiziana Borea e Dario Martorana

Nelle "Giornate Europee del Patrimonio" promosse dal Mibact e dedicate per il 2017 alla tematica “Cultura e Natura”, la Pinacoteca Nazionale di Bologna espone alcune delle acqueforti del bolognese Giovanni Francesco Grimaldi (Bologna 1606- Roma 1680).

Trasferitosi a Roma appena ventenne, operando dapprima come pittore e scenografo, poi come architetto e incisore, Grimaldi ha il merito di aver diffuso le innovazioni stilistiche della scuola bolognese ben al di fuori dai confini cittadini.

L'esposizione permetterà di osservare i tratti caratteristici ed esclusivi dell'artista ravvisabili nella scelta di paesaggi perlopiù immaginifici, dove tutto è calmo e silenzioso e, a limite, ciclicamente costante. Dalle sue incisioni traspare la peculiare tradizione carraccesca della pittura di paesaggio.

La mostra sarà aperta dal 23 settembre 2017 al 7 gennaio 2018

Biglietto di ingresso speciale di 1,00 euro in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio

Sabato 23 e Domenica 24

Visite guidate:

Per sabato 23 e domenica 204 09

La mostra “Scatto libero. Dino Gavina 10” offre l’opportunità per uno specifico approfondimento rispetto al tema “Natura e Cultura” proposto dalle Giornate Europee del Patrimonio 2017.

L’esposizione è articolata seguendo dieci punti tematici rappresentativi del percorso imprenditoriale e creativo di Dino Gavina, tra i più significativi imprenditori italiani del design del Novecento, a dieci anni dalla sua scomparsa. Dieci pezzi, dieci autori, dieci racconti, seguendo un criterio volutamente sintetico e comunicativo, per divulgare alcuni dei canoni progettuali e produttivi da lui sempre perseguiti, fonte di spunti e affiancamento per tanti autori e collaboratori che hanno partecipato alle sue molteplici avventure. Una teoria e una prassi del produrre in forma seriale ed industriale che ha sempre puntato alla razionalità ed efficienza di tutti i processi necessari, con un costante rispetto per l’utilizzo equilibrato delle risorse sia materiali che umane. Questo atteggiamento è stato sempre espresso nelle avventure imprenditoriali di Gavina, fin dagli esordi dei primi anni Cinquanta, in momenti in cui la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente e dell’uomo non erano certo argomenti di comune responsabilità.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca, ad eccezione di sabato 23 settembre, dalle 19.30 alle 22,30 con ingresso speciale di 1,00 euro in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.

Sabato 23 settembre

ore 18,00 e ore 21,00

Palazzo Pepoli Campogrande

La forza del sapere, l'equilibrio del fare

Le aziende di Dino Gavina: storie di prodotti, di fabbriche e di uomini.

Visite guidate alla mostra con i curatori della mostra Scatto libero Dino Gavina 10

Domenica 24

ore 11,00 e 18,00

Palazzo Pepoli Campogrande

La forza del sapere, l'equilibrio del fare

Le aziende di Dino Gavina: storie di prodotti, di fabbriche e di uomini.

Visite guidate alla mostra con i curatori della mostra Scatto libero Dino Gavina 10

 

Domenica 24 settembre

ore 16,30

Pinacoteca Nazionale

Una Pinacoteca da favola!

Il facebook del passato

Per Pinacoteca favola 24 09

Attività per bambini e famiglie

Primo incontro del ciclo, che riprende quest'anno completamente rinnovato e con nuovi percorsi, dedicato dalla Pinacoteca di Bologna a famiglie e bambini: Una Pinacoteca da favola!

E se nel ‘600 ci fosse stato Facebook, come si sarebbero raccontati i bolognesi? Osserva i loro ritratti e in particolare gli elementi naturali inseriti al loro fianco e deduci insieme a noi quali erano i loro simboli culturali, i loro interessi, i loro amici e le loro storie. Intrecciando i diversi profili ci inventeremo una moderna e divertente pagina FB, in cui ognuno di loro verrà presentato al mondo modificando giocosamente la realtà delle cose…

Si accettano massimo 30 persone (tra adulti e bambini) a incontro, la prenotazione è obbligatoria all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale, gratuito per i bambini

mercoledì 27 settembre

dalle 19,30 alle 22,30

Palazzo Pepoli Campogrande

apertura serale straordinaria della mostra

Scatto Libero Dino Gavina 10

Per Gavina 27 09 margherita cecchini

a cura di Elena Brigi e Daniele Vincenzi, in occasione delle Design Night

In occasione della Design Night la sola sede di Palazzo Pepoli Campogrande rimarrà aperta con orario continuato, dalle 8,30 del mattino sino alle 22,30.

Dino Gavina, tra i più significativi imprenditori italiani del design del Novecento, ha esplorato senza sosta la modernità, tracciando percorsi innovativi sostenuti dal rapporto con le arti visive, la poesia, il libero pensiero. Questa esposizione è articolata seguendo dieci punti tematici rappresentativi del suo percorso imprenditoriale e creativo, per esprimere anche un indiretto riferimento al decennale della sua scomparsa.

Dieci pezzi, dieci autori, dieci racconti, espressi anche grazie ai materiali grafici dell’epoca, ed allestiti in modo da rendere ancora più evidenti i criteri costruttivi, la natura dei materiali, le soluzioni progettuali di dettaglio.

(Fotografia © Margherita Cecchini)

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale

Abbazia di Pomposa

Via Pomposa Centro, 12 Codigoro (Fe)
tel. 0533 719119 (biglietteria)

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 09/09/2017

h 17.00

Palazzo della Ragione

Illustrazione e visita guidata degli autori alla mostra fotografica Voci dalle Pietre - marmi romani e bizantini dal territorio ferrarese.

Epigrafi funerarie variamente decorate, lastre con fregi floreali, un clipeo con il busto di una divinità classica e altro ancora, proveniente dai territori ravennati e veneti, che furono murati nella fabbrica della Cattedrale, dove, successivamente, furono trasferiti da Voghenza arredi sacri di manifattura orientale e dove alcuni sarcofagi ravennati divennero arche per illustri personaggi della comunità locale. Il numero delle "antichità" ferraresi si accrebbe poi con arrivi più recenti, quali il sarcofago portato dalla capitale nel palazzo delle Poste Italiane e il cippo funerario donato all'Università di Ferrara. Un'esposizione fotografica che mira a presentare e far conoscere le "antichità" romane e bizantine conservate nel territorio ferrarese. La mostra è visitabile fino al 17 settembre 2017.

Seguirà un brindisi offerto dall’ Azienda Agricola Corte Madonnina.

orario: martedì-giovedì 8.30-19.30. Chiuso lunedì
Ingresso incluso nel biglietto d'ingresso all'Abbazia

 

Venerdì 15/09/2017

ore 21.00

Chiesa

Concerto di musica sacra rinascimentale

a cura del COLLEGIUM CLASSSENSE E CONSERVATORIO DI FERRARA. Ingresso libero.

 

Venerdì 22/09/2017

ore 21.00

Palazzo della Ragione

Conferenza IL SILENZIO DEL CUORE - LA TRADIZIONE DELL'ESICASMO Prof. Lorenzo Spezia. Ingresso libero.

Docente incaricato di Filosofia presso Istituto Teologico di Assisi (ITA), aggregato alla Facoltà di Sacra Teologia della Pontificia Università Lateranense; Istituto Superiore di Scienze Religiose di Assisi (ISSRA) - collegato con la Facoltà di Sacra Teologia della Pontificia Università Lateranense.

Sabato 23/09/2017

"Giornate Europee del Patrimonio 2017”
Apertura Torre campanaria orari: 10:00-12.45; 15.30-18.00
h.19.30 - 22.30 Apertura straordinaria del complesso Abbaziale con visita guidata a cura dello IAT Pomposa alle ore 20.30


Domenica 24/09/2017

"Giornate Europee del Patrimonio 2017”
Apertura Torre campanaria orari: 10:00-12.45; 15.30-18.00
h. 11.40 Visita guidata (a cura di IAT Pomposa)
h. 16.00 Visita guidata (a cura di IAT Pomposa)

Il 23 e il 24 settembre verrà proiettata, durante tutto il periodo di apertura del complesso, la mostra fotografica dal Titolo "Natura e Cultura" a cura del GFC (Gruppo Fotoamatori di Codigoro).

Museo Archeologico Nazionale di Ferrara

Via XX settembre, 122 Ferrara
tel. 0532 66299 fax 0532 741270
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domenica 17

WIKI LOVES MONUMENTS - Passeggiate fotografiche.


La passeggiata fotografica si concentrerà in particolar modo sull'affascinante Giardino di Mezzogiorno, straordinario esempio di giardino formale storico, frutto di un intenso studio sull'originale rinascimentale e le sue trasformazioni nel corso dei secoli, e successivamente sugli aspetti architettonici e storici di Palazzo Costabili, splendido esempio di architettura rossettiana di inizi Cinquecento, scoprendo corti, loggiati e ambienti solitamente preclusi alla visita.
Ore 15-17. Ingresso gratuito (per i partecipanti registrati)

 

Sabato 23

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO
Apertura straordinaria 17.30-20.30
Visite guidate al percorso museale e ai depositi. Ingresso euro 1


Domenica 24

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO - VIVILVERDE
A passeggio nel giardino degli dei fra scienza, mito e poesia
Gli Studenti del Liceo A. Roiti di Ferrara, nell’ambito della loro esperienza di Alternanza scuola-lavoro al Museo Archeologico, vi guideranno alla conoscenza dello splendido giardino neorinascimentale del Museo, aggiungendo alla presentazione botanica delle varie essenze le suggestioni letterarie a queste collegate nonchè il racconto dei miti, primo fra tutti quello del labirinto che caratterizza la parte centrale del giardino.
partecipazione all’iniziativa: gratuita previo pagamento del biglietto di ingresso al giardino (€ 1)
ore 10,30-12,30
 

Venerdì 29 - sabato 30 - domenica 1 ottobre

Venerdì 29: Inaugurazione della mostra fotografica "Frame" Loggiato - ore 17 - Ingresso euro 1
Sabato 30:  Musiche dei nostri tempi - Concerto del Conservatorio "G. Frescobaldi" di Ferrara. Salone delle Carte Geografiche - Ore 17. Seguirà visita guidata al percorso museale del piano nobile a cura della Direzione.
Ingresso a concerto e visita guidata euro 6.
 

Museo Nazionale di Ravenna

Via San Vitale, 17 - 48121 Ravenna

Direzione e uffici: 0544 543724
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercoledì 6

ore 17

Dante2021

Conversazione con Daniel Vogelmann sul capitolo “Il canto di Ulisse” da Se questo è un uomo di Primo Levi.

Sarà presente Fabio Levi, Direttore del Centro Internazionale di studi Primo Levi di Torino. Evento a cura di Domenico De Martino in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio e Dante2021

Domenica 17

ore 18

INCONTRO CON L’AUTORE

Carlo Flamigni, Ama il prossimo tuo

Presenta Annamaria Tagliavini

In collaborazione con Librerie Coop

Sabato 23

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Cultura e Natura | visite guidate e incontri

ore 11

Visita guidata

ore 17.15

Inaugurazione della nuova esposizione della croce da Sant’Alberto.

Interventi di Emanuela Fiori, Sandra Manara, Paola Novara, Luigi Berardi

Dalle ore 19.30 alle 22.30

APERTURA STRAORDINARIA SERALE

ore 21

Umberto Flamini violinista

musiche di Bach e Paganini

Concerto a cura di ER CONCERTI

Ingresso 1€

Domenica 24

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Cultura e Natura | visite guidate e incontri

ore 11

visita guidata

ore 17

Il Palazzo invisibile. Storia e archeologia del cosiddetto Palazzo di Teodorico

Conferenza di Paola Novara

Sabato 30 settembre

Ore 18

Inaugurazione della mostra: Felice Nittolo | geografie a ritroso

A cura di: Emanuela Fiori e Giovanni Gardini

Periodo: 1 ottobre 2017 – 7 gennaio 2018

Ingresso: compreso nel biglietto di ingresso del Museo Nazionale

La mostra personale è composta da una selezione di opere allestite al primo piano del Museo Nazionale di Ravenna, in un dialogo con le opere di collezione che, prendendo avvio dal grande atrio adiacente alla Sala della Sinopia, si snoda a ritroso, lungo il percorso espositivo permanente, evidenziano i motivi iconografici e le tecniche costitutive che hanno ispirato l’artista dai suoi esordi al presente.

Palazzo di Teodorico

Via di Roma, angolo via Alberoni - 48121 Ravenna
Personale di accoglienza e vigilanza tel: 0544 543724

 

Per tutti i sabati di settembre il cosiddetto Palazzo di Teodorico si aprirà alla città con la rassegna “Musica a Palazzo”.

In programma, visite guidate, concerti e aperture straordinarie anche serali, grazie all'istallazione illuminotecnica di Lectron di Lugo (Ra).

L’iniziativa, promossa dal Polo Museale dell'Emilia-Romagna- sede di Ravenna, è stata realizzata con la collaborazione di Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, gli Istituti Superiori musicali di Ravenna, Cesena e Rimini e l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola.

Sabato 02 settembre 2017

10:00 Inaugurazione con visita guidata di Paola Novara

11:00 Degustazione di prodotti locali a cura dell'Azienda Agricola "Oriali di Sotto" di Casola Valsenio (Ra) di Claudia Cavallari e del ristorante "Il Passatore" di Ravenna.

20:30 Visita guidata

21:30 Concerto Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi” di Ravenna

Sabato 09 settembre 2017

10:00 “Passeggiata fotografica” con visita guidata riservata ai partecipanti del concorso WLM

20:00 “Passeggiata fotografica” con visita guidata riservata ai partecipanti del concorso WLM

21:30 Concerto Istituto Superiore di Studi Musicali “Bruno Maderna” di Cesena

Sabato 16 settembre 2017

10:00 Visita guidata

20:30 Visita guidata

21:30 Concerto Istituto Superiore di Studi Musicali "G. Lettimi" di Rimini

Sabato 23 settembre 2017

Giornate Europee del Patrimonio

10:00 “Passeggiata fotografica” con visita guidata riservata ai partecipanti del concorso WLM

16:00 Apertura straordinaria pomeridiana

18:00 Musica a Palazzo

20:30 Visita guidata

21:30 Concerto Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola

Sabato 30 settembre 2017

10:00 Visita guidata

20:30 Visita guidata

21:30 Concerto Istituto Superiore di Studi Musicali

“G. Verdi” di Ravenna

Battistero degli Ariani

Piazzetta degli Ariani 48121 Ravenna
Direzione e uffici: 0544 543724

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 16 settembre 2017

ore 17.30

20170721 121027

sarà inaugurata presso il Battistero degli Ariani a Ravenna l'esposizione "Epifanie contemporanee. Opere di Marco De Luca nei Monumenti ariani di Ravenna"

Marco De Luca affronta una nuova sfida, ponendo all’interno di due dei più potenti e suggestivi monumenti tardoantichi ravennati, il Battistero degli Ariani e il Mausoleo di Teodorico, le sue opere "Sudari" e "Chimera".

L’intento è quello di proporre l’arte del mosaico all’interno di quei monumenti ravennati del patrimonio UNESCO che ne sono privi o che ne rivestono limitate porzioni, in modo da suggerire un elemento in più di apertura verso ciò che avvertiamo presente pur nell’assenza, il senso di un omaggio, di una ricerca, di una epifania.

A cura di

Linda Kniffitz, Emanuela Fiori, Sandra Manara

Sabato 23

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Cultura e Natura | visita guidata al

Battistero degli Ariani ore 9

Domenica 24

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Cultura e Natura | visita guidata al

Battistero degli Ariani ore 9

Giornate Europee del Patrimonio 2017

Pinacoteca di Bologna e Palazzo Pepoli Campogrande

Sabato 23 settembre

ore 21,00

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Incidere la natura

Giovanni Francesco Grimaldi e il paesaggio ideale

Visita alla mostra, a cura di Tiziana Borea e Dario Martorana

Nelle "Giornate Europee del Patrimonio" promosse dal Mibact e dedicate per il 2017 alla tematica “Cultura e Natura”, la Pinacoteca Nazionale di Bologna espone alcune delle acqueforti del bolognese Giovanni Francesco Grimaldi (Bologna 1606- Roma 1680).

Trasferitosi a Roma appena ventenne, operando dapprima come pittore e scenografo, poi come architetto e incisore, Grimaldi ha il merito di aver diffuso le innovazioni stilistiche della scuola bolognese ben al di fuori dai confini cittadini.

L'esposizione permetterà di osservare i tratti caratteristici ed esclusivi dell'artista ravvisabili nella scelta di paesaggi perlopiù immaginifici, dove tutto è calmo e silenzioso e, a limite, ciclicamente costante. Dalle sue incisioni traspare la peculiare tradizione carraccesca della pittura di paesaggio.

La mostra sarà aperta dal 23 settembre 2017 al 7 gennaio 2018

Biglietto di ingresso speciale di 1,00 euro in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio

Sabato 23 settembre

ore 18,00 e ore 21,00

Palazzo Pepoli Campogrande

Domenica 24

ore 11,00 e 18,00

Palazzo Pepoli Campogrande

La forza del sapere, l'equilibrio del fare

Le aziende di Dino Gavina: storie di prodotti, di fabbriche e di uomini.

Visite guidate alla mostra con i curatori della mostra Scatto libero Dino Gavina 10

Per sabato 23 e domenica 204 09

La mostra “Scatto libero. Dino Gavina 10” offre l’opportunità per uno specifico approfondimento rispetto al tema “Natura e Cultura” proposto dalle Giornate Europee del Patrimonio 2017.

L’esposizione è articolata seguendo dieci punti tematici rappresentativi del percorso imprenditoriale e creativo di Dino Gavina, tra i più significativi imprenditori italiani del design del Novecento, a dieci anni dalla sua scomparsa. Dieci pezzi, dieci autori, dieci racconti, seguendo un criterio volutamente sintetico e comunicativo, per divulgare alcuni dei canoni progettuali e produttivi da lui sempre perseguiti, fonte di spunti e affiancamento per tanti autori e collaboratori che hanno partecipato alle sue molteplici avventure. Una teoria e una prassi del produrre in forma seriale ed industriale che ha sempre puntato alla razionalità ed efficienza di tutti i processi necessari, con un costante rispetto per l’utilizzo equilibrato delle risorse sia materiali che umane. Questo atteggiamento è stato sempre espresso nelle avventure imprenditoriali di Gavina, fin dagli esordi dei primi anni Cinquanta, in momenti in cui la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente e dell’uomo non erano certo argomenti di comune responsabilità.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca, ad eccezione di sabato 23 settembre, dalle 19.30 alle 22,30 con ingresso speciale di 1,00 euro in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.

 Ferrara, Museo Archeologico Nazionale

Sabato 23

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO
Apertura straordinaria 17.30-20.30
Visite guidate al percorso museale e ai depositi. Ingresso euro 1


Domenica 24

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO - VIVILVERDE
A passeggio nel giardino degli dei fra scienza, mito e poesia
Gli Studenti del Liceo A. Roiti di Ferrara, nell’ambito della loro esperienza di Alternanza scuola-lavoro al Museo Archeologico, vi guideranno alla conoscenza dello splendido giardino neorinascimentale del Museo, aggiungendo alla presentazione botanica delle varie essenze le suggestioni letterarie a queste collegate nonchè il racconto dei miti, primo fra tutti quello del labirinto che caratterizza la parte centrale del giardino.
partecipazione all’iniziativa: gratuita previo pagamento del biglietto di ingresso al giardino (€ 1)
ore 10,30-12,30
 

Ravenna, Battistero degli Ariani

Sabato 23

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Cultura e Natura | visita guidata al

Battistero degli Ariani ore 9

Domenica 24

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Cultura e Natura | visita guidata al

Battistero degli Ariani ore 9

Ravenna, Palazzo di Teodorico

Sabato 23 settembre 2017

Giornate Europee del Patrimonio

10:00 “Passeggiata fotografica” con visita guidata riservata ai partecipanti del concorso WLM

16:00 Apertura straordinaria pomeridiana

18:00 Musica a Palazzo

20:30 Visita guidata

21:30 Concerto Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola

Ravenna, Museo Nazionale

Sabato 23

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Cultura e Natura | visite guidate e incontri

ore 11

Visita guidata

ore 17.15

Inaugurazione della nuova esposizione della croce da Sant’Alberto.

Interventi di Emanuela Fiori, Sandra Manara, Paola Novara, Luigi Berardi

Dalle ore 19.30 alle 22.30

APERTURA STRAORDINARIA SERALE

ore 21

Umberto Flamini violinista

musiche di Bach e Paganini

Concerto a cura di ER CONCERTI

Ingresso 1€

Domenica 24

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

Cultura e Natura | visite guidate e incontri

ore 11

visita guidata

ore 17

Il Palazzo invisibile. Storia e archeologia del cosiddetto Palazzo di Teodorico

Conferenza di Paola Novara