Il Polo Museale dell'Emilia-Romagna gestisce e coordina le attività di valorizzazione di 24 musei, gallerie, pinacoteche, monumenti e dimore storiche di proprietà statale nel territorio della regione Emilia-Romagna.

L'offerta culturale gestita dal Polo Museale è veramente ricchissima e si estende su tutto il territorio della regione: dalle rocche e castelli medievali dell'appennino piacentino e riminese fino alle antiche abbazie di pianura, dai musei archeologici che testimoniano gli antichi insediamenti etruschi e romani, fino allo sterminato patrimonio visivo che dal medioevo fino all'ottocento ha caratterizzato le produzioni artistiche italiane ed emiliane in particolare. Quindi da Giotto fino al Canaletto e oltre, potrete divertirvi a scoprire le profonde radici storiche e artistiche della nostra realtà attuale, da Parma a Ravenna, da Bologna a Pomposa, dai reperti dell'antica città di Spina fino ai mosaici bizantini e alle fortezze rinascimentali.

 

Volete saperne di più? L'elenco dei 27 musei gestiti dal Polo museale dell'Emilia Romagna lo trovate qui.

Causa la fruizione di  permessi di legge dell’unica custode ivi in servizio,il Castello di Bobbio resterà chiuso nelle giornate del 19 e 27 febbraio 2019.

L’area prativa sarà comunque fruibile nella sola giornata del 19.

Il Polo Museale dell'Emilia Romagna - Museo Nazionale di Ravenna ha organizzato per il periodo che va dal 16 febbraio al 26 maggio 2019 la mostra "Il mestiere delle Arti. Seduzione e bellezza nella contemporaneità".

Patrick Tuttofuoco.

ZERO (Weak Fist)

Porta San Donato, Bologna

Opening 17 gennaio 2019, ore 19.00

fino al 17 febbraio 2019

Giovedi 6 dicembre alle ore 17.00 presso la Sala del Cinquecento, antica sede della Ferrariae Decus presso Casa Romei, Carla Di Francesco, Mario Scalini e Michele Pastore, presenteranno alla stampa ed alla cittadinanza l’importante donazione formalizzata il 9 ottobre scorso a beneficio del patrimonio culturale ferrarese.