Bologna, Pinacoteca Nazionale

via Belle Arti, 56
info: 051 4209411 fax 051 251368
www.pinacotecabologna.beniculturali.it

dal 9 aprile 2017

Nuovi orari di apertura della Pinacoteca Nazionale di Bologna

A partire da domenica 9 aprile 2017 la Pinacoteca Nazionale di Bologna, nelle due sedi di Sant’Ignazio in via Belle Arti 56 e di Palazzo Pepoli Campogrande in via Castiglione 7, aprirà per tutta la giornata dalle ore 8.30 alle ore 19.30, dal martedì alla domenica.
Faranno eccezione i soli mesi di luglio e agosto, in cui le due sedi apriranno in maniera alternata mattina e pomeriggio.

Per tutti i dettagli:

www.pinacotecabologna.beniculturali.it/informazioni/orari-e-biglietti.html

 

Venerdì 7 aprile

ore 15.30 e 17.00
Pinacoteca Nazionale di Bologna

in occasione del Bologna Children's Book Fair 2017

Un fantastico bestiario. Visita guidata per bambini alla scoperta degli animali nei dipinti della Pinacoteca

ore 15.30: visita per bambini da 5 a 7 anni, a cura di Annalisa Sabattini

ore 17.00: visita per bambini da 8 a 11 anni, a cura di Claudia Pirrello

Si accettano massimo 20 partecipanti per gruppo. Prenotazione obbligatoria: 051/4209467 (feriali dalle 9,30 alle 16,00) -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna:

7€ intero / 3,50 € ridotto / gratuito per i minori di 18 anni

Con il biglietto sarà possibile visitare anche la mostra “Sessanta/Ottanta. La grande grafica europea alla Pinacoteca Nazionale di Bologna”, aperta sino al 17 aprile

Domenica 9 aprile

ore 16.00
Sessanta/Ottanta. La grande grafica europea alla Pinacoteca Nazionale di Bologna
visita guidata alla mostra a cura di Elisa Baldini

L'esposizione presenta la selezione di centotrentacinque opere scelte all'interno dei più degli ottocento esemplari relativi agli anni Sessanta/Ottanta presenti nella collezione di grafica europea del Novecento di Luciana Tabarroni (1923-1991) della Pinacoteca Nazionale di Bologna. La mostra affronta, con una visione trasversale tra le diverse nazioni, un ampio percorso tra i diversi stili, le correnti, le proposte, le innovazioni degli artisti che fecero della grafica un mezzo di espressione significativo, anche se spesso non esclusivo, della loro attività. L'allestimento si articola in quattro sezioni: Organicismo e gestualità, Geometrismo e movimento, Immaginari Pop, Ripetizioni differenti. Tra i numerosi artisti presenti si possono ricordare Jean Dubuffet, Alberto Burri, Karl Appel, Francis Bacon, Hans Hartung, Max Bill, Victor Vasalery, Roland Kitaj, Concetto Pozzati, Joe Tilson, Lucian Freud, Jannis Kounellis.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna:

7€ intero / 3,50 € ridotto / gratuito per i minori di 18 anni

ore 16.30

Una Pinacoteca da favola! A caccia di quadri

attività per bambini

Alcuni personaggi curiosi si sono nascosti nei quadri: sono draghi, angeli, unicorni ... ognuno con una fantastica storia segreta. Chi riuscirà a vederli? Giochiamo a questa caccia al quadro, alla scoperta della raccolta conservata nel museo. Chi riuscirà a stanarli avrà l'onore di ascoltare racconti mai sentiti, pieni di intrighi e destini coinvolgenti. Li cattureremo poi con le armi dell'arte, facendone dei disegni su bellissime carte da gioco da colorare e collezionare, per continuare a giocare anche a casa, mescolandole e inventando altre nuove avventure.

In collaborazione con Prospectiva s.c.a.r.l.

Si accettano massimo 30 persone (tra adulti e bambini) a incontro, perciò la prenotazione è obbligatoria all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna:

7€ intero / 3,50 € ridotto / gratuito per i minori di 18 anni

Con il biglietto sarà possibile visitare anche la mostra “Sessanta/Ottanta. La grande grafica europea alla Pinacoteca Nazionale di Bologna”, aperta sino al 17 aprile

dall'11 al 30 aprile

Palazzo Pepoli Campogrande

Rare visioni.

Esposizioni temporanee di dipinti dai depositi

 

Denjs Calvaert, Noli me tangere, olio su tela, 1575-1585

 

Per la rassegna Rare visioni viene esposta a Palazzo Pepoli Campogrande, in questo mese caratterizzato dalla Pasqua, una tela del pittore di Anversa, ma bolognese di adozione, Denjs Calvaert.

Fondendo suggestioni derivanti da Correggio e dallo stile manierista di gusto romano, Calvaert raffigura l'incontro tra Cristo e la Maddalena nella mattina della Resurrezione.

Mentre piangeva di fronte al sepolcro Maria Maddalena incontra il Cristo risorto, ma lo scambia per il custode del giardino. Con la frase “Noli me tangere”, Cristo le chiede di non trattenerlo perché deve ancora salire al Padre.

Nel dipinto, allo slancio della raffinata Maddalena che riconosce infine il Salvatore, si contrappone il gesto di distacco di Cristo, che regge una vanga a ricordare la confusione della donna sulla sua identità.

 

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna. Per informazioni:

www.pinacotecabologna.beniculturali.it/informazioni/orari-e-biglietti.html

Giovedì 20 aprile ore 17,00

Pinacoteca Nazionale

Ri-connessioni

Capolavori della Pinacoteca da chiese distrutte o soppresse di Bologna

Come è noto gran parte delle opere della Pinacoteca proviene da chiese bolognesi. Per alcune di esse, distrutte o completamente trasformate, la Pinacoteca diventa il principale luogo della memoria, raccogliendo tutti o gran parte dei dipinti da esse provenienti. Il ciclo di incontri, guidati da giovani studiosi dell'Università di Bologna, si pone l'obiettivo di ri-connettere tra loro luoghi e opere,

 

La scomparsa parrocchiale di Santa Margherita

a cura di Alessio Costarelli, con la collaborazione del Laboratorio di Disegno dell'Architettura, dei proff. F.I. Apollonio e F. Fallavollita del Dipartimento di Architettura dell'Università di Bologna, sede di Cesena

Nel cuore del centro storico, all’intersecarsi di strette viuzze che per la loro angustia da sempre portano il nome di Gangaiolo e si affacciano su via Barberia, sorge ancora oggi un monastero femminile, tra i più antichi della città. È invece andata perduta la chiesa annessa, piccolo ma preziosissimo scrigno di tesori in parte scomparsi, in parte conservati nella nostra Pinacoteca o in altre importati istituzioni europee. Parmigianino, Guercino, Agostino Barelli, Angelo Venturoli sono solo alcuni dei personaggi eminenti che hanno legato il loro nome alla storia di questo luogo.

Domenica 23 aprile, ore 16.30

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Una Pinacoteca da favola! Tableau vivant

attività per bambini

Il modo migliore per conoscere qualcuno è mettersi nei suoi panni: come veri attori i bambini si potranno calare negli abiti dei personaggi dei quadri più importanti della Pinacoteca e faranno rivivere le loro storie. Travestirsi, mettersi in posa, studiare il “set” del quadro, può essere un modo per analizzare le opere e sviluppare una conoscenza profonda, perché vissuta in prima persona. I bambini salteranno magicamente in tre quadri, seguendo le regole di un gioco coinvolgente di sicuro successo in cui nessuno è solo spettatore.

A cura di Prospectiva scarl

Età consigliata: dai 5 ai 10 anni

Si accettano massimo 30 persone (tra adulti e bambini) a incontro, perciò la prenotazione è obbligatoria all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Museo Nazionale di Ravenna

Via San Vitale, 17 - 48121 Ravenna

Direzione e uffici: 0544 543724
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 tel. biglietteria concessionario: 0544 215618

 Venerdì 7 aprile

ore 16.30

Conferenza La battaglia di Ravenna e l’Oploteca del Museo Nazionale di Ravenna

Mario Scalini, Dirigente Polo Museale dell’Emilia Romagna

Domenica 16 - lunedì 17

Visite guidate

Durante le festività pasquali i siti e i luoghi d’arte afferenti al Polo Museale dell’Emilia Romagna - sede di Ravenna saranno regolarmente aperti. Lunedì 17 aprile apertura straordinaria del Museo Nazionale di Ravenna con regolare biglietto di ingresso.

Per rendere maggiorante piacevole la fruizione dei monumenti di competenza, il personale del Polo Museale E.R. sede di Ravenna offre ai visitatori le seguenti visite guidate:

Domenica 16

ore 9.30 cd. Palazzo di Teodorico

ore 11.00 Battistero degli Ariani

ore 12.30 Mausoleo di Teodorico

ore 15.30 Museo Nazionale

ore 17.00 Basilica di Sant'Apollinare in Classe

Lunedì 17

ore 15.00 Battistero degli Ariani

ore 10.30 Museo Nazionale

Giovedì 20

ore 18.00

Inaugurazione della mostra

"Impronte | Le matrici della prima Guida di Corrado Ricci"

La mostra presenta i materiali utilizzati per la realizzazione della prima guida turistica moderna di Ravenna, realizzata dall'allora diciannovenne Corrado Ricci nel 1878, con gli apparati iconogrfici costituiti da 53 xilografie che illustrano interni ed esterni di moumenti storici di Ravenna.

Ponte 25 aprile

Visite guidate

In concomitanza con la festività del 25 aprile i siti e i luoghi d’arte afferenti al Polo Museale dell’Emilia Romagna - sede di Ravenna saranno regolarmente aperti. Lunedì 25 aprile apertura straordinaria del Museo Nazionale di Ravenna con regolare biglietto di ingresso.

Per rendere maggiorante piacevole la fruizione dei monumenti di competenza, il personale del Polo Museale E.R. sede di Ravenna offre ai visitatori le seguenti visite guidate:

Martedì 25

9.30 Basilica di Sant'Apollinare in Classe

11.00 Battistero degli Ariani

15.30 Museo Nazionale

Palazzo di Teodorico

Visite guidate

Via di Roma, angolo via Alberoni - 48121 Ravenna
Personale di accoglienza e vigilanza tel: 0544 543724

Un Palazzo senza re

Visto il notevole riscontro di pubblico, prosegue fino al 29 aprile l’appuntamento del sabato per approfondire la conoscenza del cosiddetto Palazzo di Teodorico e dei suoi mosaici pavimentali. Ogni sabato mattina alle ore 10.30 è prevista una visita guidata gratuita.

Faenza, Museo Nazionale dell'età neoclassica in Romagna

 Via Tonducci, 15 - Faenza (RAVENNA)
Tel. 0546/26493    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

Domenica 16 aprile

 Apertura  festiva 12.30 - 18.30 ultimo ingresso 18

Lunedì 17 aprile - Pasquetta

 Apertura  festiva 8.30 - 18.30 ultimo ingresso 18

 ORE 16  VISITA GUIDATA

 a cura dei Servizi Educativi del Museo

 ingresso fino ad esaurimento posti