Bologna, Pinacoteca Nazionale

via Belle Arti, 56
info: 051 4209411 fax 051 251368
www.pinacotecabologna.beniculturali.it

Venerdì 2 marzo

ore 17,00

PIN-APP

Nuovi prodotti multimediali per la Pinacoteca di Bologna

Per 2 marzo

Presentazione della app della Pinacoteca Nazionale di Bologna e di due video dedicati a Guido Reni

Nell'ambito del miglioramento della comunicazione dei Musei, il Polo Museale Emilia Romagna - Pinacoteca Nazionale di Bologna, ha realizzato una app dedicata alle proprie collezioni esposte nella sede di via Belle Arti 56. Scaricabile attraverso wifi dalla biglietteria del Museo, la app permetterà di conoscere la storia della Pinacoteca e le sue sezioni, con approfondimenti su 30 delle sue più importanti opere. Le medesime saranno abbinate ad un sistema di beacon che faciliteranno la loro individuazione nel corso della visita.

Nello stesso incontro verranno presentati anche i due video dedicati a Guido Reni:

Guido Reni. La Strage degli innocenti

video a cura di Mario Scalini

prodotto da Polo Museale Emilia Romagna – Pinacoteca Nazionale di Bologna – Parallelo srl

Guido Reni. Sopra d'ogni altro famoso ed eccellente

video a cura di Elena Rossoni, Daniele Campagnoli, Filippo Marino

prodotto da Polo Museale Emilia Romagna – Pinacoteca Nazionale di Bologna – Accademia di Belle Arti di Bologna

Il primo verrà allestito in relazione al dipinto nella sala di Guido Reni, il secondo, realizzato in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Bologna, verrà proiettato in Aula Gnudi al termine dell'incontro.

Ingresso con biglietto ridotto della Pinacoteca Nazionale di Bologna

 

Sabato 3 marzo

ore 17,30

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Una pittura “ad apertura, non di libro, ma di finestra”

visita guidata a cura di Liliana Geltrude

 Per 3 marzo

La Pinacoteca Nazionale di Bologna, in occasione della mostra di Forlì L'eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio, ha organizzato un evento correlato nelle sale dei Manieristi e dei Carracci, dal titolo I Carracci tra natura e storia. Bologna e la Riforma dell’Arte.

La visita guidata presenterà un approfondimento dedicato al rinnovamento operato dai Carracci nei confronti dell'attenzione al vero e del ritorno alla natura rispetto all'approccio intellettuale proposto dagli artisti manieristi.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna

Venerdì 9 marzo 2018

ore 17,30

Quante storie!

Parole fatte ad arte (#paroleadarte)

Per 9 marzo

I quadri della Pinacoteca raccontano le loro storie in una serie di incontri di approfondimento cura dei volontari del Servizio civile nazionale.

Erminia tra i pastori. Dalle pagine della Gerusalemme Liberata del Tasso alla tela di Giovanni Antonio Burrini.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale

11 marzo 2018

ore 16,30

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Una Pinacoteca da Favola!

Le stanze dell'arte

Per 11 marzo 2018

attività per bambini e famiglie

Lo sapevi che i quadri della Pinacoteca in verità non sono stati fatti per essere visti nel museo? Prima abitavano in luoghi speciali, alle volte scomparsi: erano rocche, chiese e palazzi signorili con grandi stanze suggestive. Ricostruiamole insieme con cartone e tanti materiali diversi, posizionando i nostri quadri laddove erano stati pensati dagli artisti.

Si accettano massimo 30 persone (tra adulti e bambini) a incontro, la prenotazione è obbligatoria all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si prega di presentare all’incontro la conferma della prenotazione. Non è prevista partecipazione di pubblico non prenotato.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna, gratuito per i bambini.

Mercoledì 14 marzo

ore 17.00 e ore 18,00

Pinacoteca Nazionale

Il paesaggio racconta

Per 14 marzo

Visite guidate e percorso con eBook interattivo organizzate in occasione della Giornata del Paesaggio in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna

Le visite guidate presenteranno un articolato percorso tra le opere della Pinacoteca sul tema del paesaggio. Le rappresentazioni urbane e le ambientazioni naturalistiche, solitamente viste come aspetti marginali o semplici sfondi di un dipinto, diventano le principali chiavi di lettura e di interpretazione dell'opera. Un'occasione per rivolgere un “nuovo sguardo” ai capolavori di Francesco Francia, Guido Reni, Domenichino, Donato Creti e altri ancora.

Le Visite sono a cura degli studenti del corso di Didattica dei Linguaggi Artistici del Prof. Daniele Fraccaro –Triennio di Didattica e comunicazione dell'Arte.

L’eBook è a cura degli studenti del corso di Multimedialità per i Beni culturali del Prof. Daniele Campagnoli e realizzato nel workshop Nuove forme di editoria digitale applicate al museo – Triennio di Didattica e comunicazione dell'Arte

Massimo 25 persone fino ad esaurimento dei posti. Non si effettuano prenotazioni

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna

venerdì 16 marzo 2018

ore 17,30 e ore 18,00

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Quante storie!

Parole fatte ad arte (#paroleadarte)

I quadri della Pinacoteca raccontano le loro storie in una serie di incontri di approfondimento cura dei volontari del Servizio civile nazionale.

Ore 17,30 - L’Orlando Furioso tra parole e immagini. Sulle tracce del poema ariostesco negli affreschi di Niccolò dell’Abate.

Per 16 marzo 1730

Ore 18,00 - La peste del 1630. La città di Bologna nella Pala della Peste di Guido Reni.

Per 16 marzo 1800

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale

Venerdì 23 marzo

ore 17,00

Pinacoteca Nazionale

Inaugurazione della mostra

Il genio di Francesco Francia. Un orafo pittore nella Bologna del Rinascimento

Per 23 marzo

a cura di Mario Scalini e Elena Rossoni

mostra promossa dal Polo Museale Emilia Romagna – Pinacoteca Nazionale di Bologna in collaborazione con il Museo Civico Medioevale e la Società di Santa Cecilia, Amici della Pinacoteca di Bologna

Francesco Francia  fu uno dei protagonisti dell'arte bolognese dei decenni di passaggio tra Quattro e Cinquecento. La sua produzione segnò in modo significativo l'arte della stagione dei Bentivoglio, e continuò, anche attraverso la sua fiorente bottega, dopo la caduta di questi ultimi, con l'arrivo nel 1506 di papa Giulio II e il passaggio della città allo Stato della Chiesa.

La sua attività di orafo, esaltata da Vasari, lo vide protagonista della zecca di Bologna per la quale realizzò numerosi conii di monete, ma la sua bottega, come emerge dai documenti, produsse una grande varietà di manufatti, in parte perduti, che comprendono paci, monete, medaglie, miniature, gioielli, progetti per vetrate, oltre ai più noti affreschi e dipinti su tavola.

La mostra valorizza l'importante nucleo di opere dell'artista conservate in Pinacoteca, mettendole a confronto con manufatti legati alla produzione di orafo e medaglista della sua bottega. Un'attenzione particolare viene dedicata alla grafica, ai suoi disegni e alle stampe realizzate nella sua bottega da Marcantonio Raimondi.

Catalogo della mostra Marsilio editore.

La mostra sarà aperta dal 24 marzo al 24 giugno 2018.

Sabato 24 marzo

ore 17,30

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Il ritratto e la nuova dimensione del quotidiano

Per 24 marzo

visita guidata a cura di Liliana Geltrude

La Pinacoteca Nazionale di Bologna, in occasione della mostra di Forlì L'eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio, ha organizzato un evento correlato nelle sale dei Manieristi e dei Carracci, dal titolo I Carracci tra natura e storia. Bologna e la Riforma dell’Arte.

La visita guidata verrà dedicata al cambiamento introdotto nella ritrattistica dalla riforma dei Carracci, partendo dalla Famiglia Gozzadini di Lavinia Fontana per arrivare al Ritratto della madre di Guido Reni.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna

sabato 24 marzo

ore 16,00

Pinacoteca nazionale

Quadri in movimento nell’ambito di La via Zamboni delle bambine e dei bambini

24 Sagor Zhora

Un percorso fra disegno e movimento in compagnia di una delle più grandi autrici di oggi, Kitty Crowther, per scoprire le opere della Pinacoteca Nazionale di Bologna.

Un progetto di BOOM! Crescere nei libri. Promosso da Transbook Children's Literature on the Move

la prenotazione è obbligatoria all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

25 marzo

ore 16,30

Palazzo Pepoli Campogrande

Una Pinacoteca da Favola!

Fotografi delle meraviglie

Per 25 marzo Pepoli 2017

attività per bambini e famiglie

Il Barocco è uno stile artistico che per molti versi è molto vicino a quello dei nostri giorni. Proviamo ad avvicinarli passeggiando lungo le stanze del Palazzo seicentesco fotografando e trasformando analogicamente e digitalmente i tuoi scatti. Porta la tua digitale o lo smartphone, poi posteremo il tuo lavoro “neobarocco” sulla pagina Facebook della Pinacoteca.

Si accettano massimo 30 persone (tra adulti e bambini) a incontro, la prenotazione è obbligatoria all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Non verranno accettati partecipanti che non abbiano ricevuto l'email di conferma della prenotazione.

Ingresso con biglietto della Pinacoteca Nazionale di Bologna, gratuito per i bambini.

Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria"

via Porrettana sud, 13  Marzabotto (BO)

Tel. 051 932353

Il Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” di Marzabotto entra nel circuito Card Musei Metropolitani!

A partire dall’1 marzo 2018 gli abbonati potranno visitare gratuitamente il museo e la contigua area archeologica.

Identificato oggi con l’antica Kainua, il sito di Marzabotto è considerato un caso unico nel panorama delle città etrusche per l’eccezionale leggibilità dello spazio urbano in tutte le sue articolazioni. Il museo custodisce gli importanti ritrovamenti degli scavi condotti sull’acropoli, nell’abitato e nelle necropoli a partire dall’Ottocento.

Suggestivamente inserita nella cornice dell’appennino bolognese, Marzabotto è tra le aree archeologiche più rappresentative della regione, un’eccezionale sintesi di valori storici e paesaggistici.

Faenza, Museo dell'età Neoclassica in Romagna di Palazzo Milzetti

Via Tonducci, 15 - Faenza (Ra)

Tel. 0546/26493 Fax 0546/21015

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.palazzomilzetti.jimdo.comwww.facebook.com/Palazzo-Milzetti-

Domenica 4 marzo

Apertura 12.30 - 18.30/ ultimo ingresso 18

#DOMENICALMUSEO

Prosegue la felice iniziativa del MIBACT che prevede, la prima domenica di ogni mese, l'ingresso gratuito in tutti i siti statali (vedi sui social #domenicalmuseo). L'iniziativa ha riscosso grande risposta da parte del pubblico.

Giovedì 8 marzo

milzetti

Apertura 8.30 - 18.30/ ultimo ingresso 18, ingresso gratuito per le donne

Festa della donna

e

Domenica 11 marzo

Apertura 12.30 - 18.30/ ultimo ingresso 18

in entrambe le giornate: Ore 16 Visita guidata Eroine invisibili... La condizione della donna, tra mito e realtà

a cura dei Servizi Educativi del Museo

Fino ad esaurimento posti disponibili

Per la giornata dedicata alle donne, il museo propone un percorso al femminile nel repertorio delle sue decorazioni e della sua storia, volto ad evocare le figure susseguitesi nei secoli tra le stanze di questa antica dimora neoclassica.

Un itinerario in cui le storie di dee, vestali e maghe si incrociano con le vite di donne, mogli e madri realmente vissute: nobili delle varie casate che ne hanno avuto la proprieta', presenze storiche e reali, vere protagoniste dell'epoca, prima tra tutte Giacinta Milzetti.

Le loro storie si alternano a quelle delle figure fissate sulle decorazioni murali, pitture e stucchi: tra esse, dee come Minerva, Venere, Teti, Giunone, Diana, Proserpina, ma anche donne amate da dei ed eroi, tra le quali Briseide, Leda, Dafne, Europa.

Mito e realtà, decorazioni e storia offrono uno spaccato dell'universo femminile nelle sue innumerevoli declinazioni.

Museo Nazionale di Ravenna

Via San Vitale, 17 - 48121 Ravenna
Direzione e uffici: 0544 543710 / 543720

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovedì 8 marzo

ore 17.30

in occasione della Giornata della Donna
Le donne pittrici.
Da Barbara Longhi ad Artemisia Gentileschi

Conversazione con Emanuela Fiori, Alberta Fabbri
In collaborazione con MAR Museo d’Arte della Città di Ravenna


Martedì 13 marzo

ore 17.30

Da Ravenna a Classe: la società cittadina e del suburbio tra l’età romana e l’età bizantina
Conversazione con Alessandro Bazzocchi